Orbitopatia basedowiana, tiroide e microbiota, una correlazione sempre più studiata

Il microbiota intestinale impatta sulle malattie tiroidee. In particolare, gli eventi più studiati sono legati all'orbitopatia basedowiana. Ce ne parla il Prof. Marco Centanni, endocrinologo dell'Università La Sapienza di Roma, UOC Latina.

Oggi c’è sempre maggior interesse per l’impatto che il microbiota intestinale ha sulle malattie tiroidee. In particolare, gli eventi più studiati sono quelli legati all’orbitopatia basedowiana.

Il microbiota intestinale, trovandosi a contatto con circa il 70% del sistema immunitario dell’organismo ed esercitando una forte influenza su di esso, risulterebbe coinvolto anche in questa patologia.

Ce ne parla il Prof. Marco Centanni, endocrinologo dell’Università La Sapienza di Roma, UOC Latina, che con il suo gruppo di lavoro sta studiando il microbiota a livello della mucosa duodenale con l’obiettivo di identificare eventuali variazioni importanti in relazione al malassorbimento e/o alla patogenesi immunitaria.