Skip to content

Akkermansia muciniphila pastorizzato: il primo next generation probiotic ottiene il via libera da EFSA

Una pietra miliare per le persone a rischio di malattie cardiovascolari, obesità e diabete: sarà commercializzato come integratore alimentare nel 2022.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

 

Nel contesto del regolamento (UE) 2015/2283 e dopo un’ampia revisione scientifica, il gruppo di esperti scientifici dell’EFSA ha pubblicato la sua decisione che l’Akkermansia muciniphila pastorizzato è considerata un ingrediente sicuro alle condizioni d’uso e ai livelli di assunzione specificati (NF 2019/1366, EFSA-Q-2019-00767).

La decisione è una pietra miliare per il richiedente A-Mansia Biotech, che ha presentato la sua domanda per l’autorizzazione dell’Akkermansia muciniphila pastorizzata come Novel Food alla Commissione nell’ottobre 2019.

Akkermansia è il primo batterio di nuova generazione con importanti effetti sulla salute nell’uomo approvato dall’EFSA.

Il batterio è stato scoperto, isolato e caratterizzato per la prima volta dal microbiota intestinale umano nel 2004 nel laboratorio del Prof. Willem M de Vos (Wageningen University, Paesi Bassi), cofondatore di A-Mansia.

Poco dopo, il team del Prof. Patrice D. Cani (UCLouvain, Bruxelles, Belgio), un altro co-fondatore di A-Mansia, ne ha scoperto gli effetti benefici. Ripristina la funzione di barriera intestinale, quindi induce una riduzione dell’infiammazione e, infine, un migliore controllo dell’accumulo di grasso, del metabolismo del glucosio e dispendio energetico.

Inoltre, il processo di pastorizzazione aumenta l’efficacia di Akkermansia e lo rende più stabile, con una lunga durata. Ed è facile da somministrare all’uomo.

Utilizzi clinici

La collaborazione ha portato a dozzine di articoli scientifici e uno studio in umano che dimostra la capacità di Akkermansia muciniphila pastorizzata nel prevenire il deterioramento dello stato di salute dei soggetti (pre-diabete, rischi cardiovascolari), con diminuzione dei marker di infiammazione nel fegato, insulina resistenza o ipercolesterolemia.

Il processo di produzione brevettato per Akkermansia muciniphila pastorizzato si basa sulla fermentazione di anaerobi  seguita da pastorizzazione delle cellule batteriche e liofilizzazione.

Nuovo integratore nel 2022

Il nuovo ingrediente alimentare dovrebbe essere commercializzato come integratore alimentare nel 2022.

«I prodotti a base di Akkermansia muciniphila aprono le porte a una nuova generazione di integratori, radicati in una profonda comprensione della funzione del microbioma. Questa autorizzazione dell’EFSA è un traguardo cruciale che consentirà ad A-Mansia di progredire verso il lancio in Europa del nostro primo prodotto nel 2022″, afferma Michael Oredsson, CEO della biotech.

Registrati e ricevi gli aggiornamenti sul mercato del microbiota