The Akkermansia Company: da dicembre nelle farmacie italiane

Presentato alla stampa il nuovo integratore distribuito nel nostro Paese da Metagenics
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ci sono voluti 17 anni, ma alla fine è arrivato. Una mole significativa di studi e ricerche per concludere quel percorso che gli inglesi chiamano “from bench to bed”, dal bancone di laboratorio alla clinica.

Da metà dicembre The Akkermansia Company sarà distribuito in esclusiva in Italia da Metagenics attraverso il canale delle farmacie e parafarmacie (anche online). L’integratore si posiziona per la gestione del peso con controllo glicemico.

Il prodotto contiene il postbiotico Akkermansia muciniphila pastorizzato, che è riconosciuto come Novel Food dall’EFSA.

Oltre a 30 miliardi di Akkermansia muciniphila pastorizzato, contiene anche cromo per il controllo glicemico e estratto di tè verde per il controllo del peso, ingredienti che gli consentono di utilizzare i claim EFSA.

Akkermansia muciniphila pastorizzato è stato sviluppato dalla società A-Mansia, ora denominata The Akkermansia Company, spin-off delle Università di Wageningen (Paesi Bassi) e UCLouvain (Belgio). Il percorso che ha portato alla sua commercializzazione è stato lungo e impegnativo: 17 anni di ricerca e il conseguimento dell’autorizzazione all’immissione in commercio da parte dell’EFSA, che ne ha approvato efficacia e sicurezza.

Il batterio è stato isolato nel 2004 dal microbiota intestinale umano, è stato caratterizzato nel laboratorio del professor Willem M. de Vos (Università di Wageningen), co-fondatore di The Akkermansia Company. Successivamente, il team del professor Patrice D. Cani (UCLouvain), l’altro co-fondatore dell’azienda, ne ha scoperto gli effetti. «Questo batterio» ha spiegato Cani in un video messaggio presentato alla stampa «è il guardiano della barriera intestinale, sono molteplici le attività che svolge. Per approfondire gli altri possibili impieghi abbiamo avviato diversi studi clinici».


Produrlo e venderlo come probiotico, quindi vivo, era praticamente impossibile. Ma grazie al processo di pastorizzazione i ricercatori sono riusciti a “liberare” le molecole di segnale di Akkermansia, garantendo così la stessa efficacia del probiotico vivo. La forma pastorizzata è, di fatto, più stabile, ha una lunga durata di conservazione ed è di facile somministrazione.

The Akkermansia Company è prodotto in Italia da Sacco System. E proprio grazie all’elevato livello tecnologico dell’azienda italiana è stato possibile trovare soluzioni innovative per la coltivazione del batterio e la produzione industriale dell’ingrediente. Una vera e propria rivoluzione nel settore degli integratori.

«Sono lieto di annunciare che abbiamo raggiunto un importante accordo di partnership con Metagenics, per la distribuzione esclusiva in Italia: questa collaborazione è nata in considerazione della conoscenza del canale e della buona reputazione che l’azienda ha tra medici e farmacisti» ha dichiarato Michael Oredsson, CEO di The Akkermansia Company. «Questo accordo di distribuzione rappresenta il primo di molti. Permetterà di generare entrate che saranno reinvestite in R&S, oltre che nella creazione di nuovi posti di lavoro».

Stijn Oste, CEO di Metagenics Europe, ha affermato: «Siamo molto orgogliosi di essere la prima azienda a firmare un accordo di partnership con The Akkermansia Company. Abbiamo in programma di investire nella ricerca attraverso la promozione e la realizzazione di studi clinici di intervento in stretta collaborazione con gli specialisti della salute e gli enti di ricerca. I prodotti formulati con Akkermansia muciniphila aprono la strada a una nuova generazione di integratori alimentari».

Ricevi gli aggiornamenti sul mercato del microbiota