Il 28 giugno il Policlinico di Modena ospiterà il primo congresso nazionale dedicato al network intestino-pelle.

L’evento, riservato ai professionisti della salute, è gratuito e sarà l’occasione per presentare l’ambulatorio di dermobiotica, primo caso in Italia in cui una struttura pubblica decide di investire su questa nuova frontiera della ricerca clinica.

Relatori del congresso sono Giovanni Pellacani, preside della facoltà di medicina e i dermatologi Marco Pignatti e Federica Cavallini.

In ottica multidisciplinare sono stati invitati a portare il loro contributo anche Roberto De Giorgio (gastroenterologo), Andrea Castagnetti (biologo molecolare), Alessandra Borrelli (diestista) e Maurizio Salamone (biologo).

Sono sempre più numerose le pubblicazioni scientifiche che indagano il rapporto tra il microbioma cutaneo e quello intestinale nei confronti delle patologie dermatologiche.

È soprattutto sulla dermatite atopica che si stanno concentrando gli sforzi. Il motivo è semplice: le popolazioni batteriche presenti sulla pelle e quelle del microbiota intestinale sembrano svolgere un ruolo cruciale nella patologia.

La registrazione è obbligatorio: per info contattare la segreteria organizzativa inviando una mail a [email protected]

«Ecco perché un dermatologo dovrebbe seguire gli sviluppi della ricerca sul microbioma». Intervista a Gampiero Girolomoni.