giovedì, 4 Marzo, 2021

Area riservata

Galatto- e Gluco-oligosaccaridi nelle infezioni genitali

Contro le infezioni genitali è necessario trovare soluzioni alternative. Vediamo gli effetti di galatto- e gluco-oligosaccaridi.

L. acidophilus La-14 nelle infezioni genitali

Una nuova strategia nel contrastare disturbi ginecologici è rappresentata dall'utilizzo di probiotici a base di Lactobacilli.

Saccharomyces boulardii I-3799 nelle vaginiti da Candida

Lievito contro lievito: ecco cosa dice la letteratura sull’utilizzo di Saccharomyces boulardii in ambito ginecologico.

Respecta: probiotico amico delle donne

Vediamo quali evidenze scientifiche supportano l'utilizzo dei probiotici in ginecologia, con un focus particolare sui benefici di Respecta®.

Antibiotici: quando e come assumere i probiotici

Gli antibiotici hanno effetti collaterali sul microbiota intestinale. I probiotici possono risolvere questa criticità. Ne parliamo con il Prof. Lorenzo Morelli.

Immunità e intestino: cosa possono fare i probiotici?

Con il Dott. Carlo Berardi, abbiamo indagato l'importanza del microbiota intestinale e della sua salvaguardia attraverso i probiotici.

Terapia antibiotica e probiotici

In Italia si consumano oltre 100 milioni di confezioni di antibiotici all'anno. Ecco gli impatti di questi farmaci sul microbiota intestinale.

Lattoferrina, una proteina che favorisce l’eubiosi del microbiota vaginale

Cos’è, come agisce e perché è stata definita “amica” delle donne. Analizziamo gli effetti della lattoferrina sull’ecosistema vaginale.

Lactobacillus rhamnosus SD5675: probiotico per candida e vaginosi batterica

In ginecologia il microbiota ha un ruolo fondamentale ed è necessario chiarirne tutti gli aspetti. Vediamo dove è arrivata la ricerca.

Lactobacillus acidophilus LMG S-29159, probiotico amico delle donne

I probiotici stanno prendendo piede anche in ginecologia. Analizziamo gli effetti del Lactobacillus acidophilus LMG S-29159.

IBS: associazione Bifidobacterium Longum e Lactobacillus Rhamnosus riduce i sintomi

IBS: un mix probiotico con vitamina B6 sembrerebbe migliorare i sintomi e la gravità della patologia. Lo dimostra un nuovo studio italiano.

Microbiota gastrico: fondamentale mantenerlo in equilibrio

Leggi l'intervista a Emanuele Salvatore Aragona, direttore Centro medicina rigenerativa Humanitas Mater Domini Castellanza.

Probiotici orali per disturbi ginecologici

Cosa dice la letteratura scientifica sull'efficacia dei probiotici assunti per via orale contro i disturbi ginecologici? Lo vediamo in questo dossier.

Mix probiotico coadiuvante nel trattamento di vaginosi batterica

Respecta® sembra migliorare la sintomatologia e ridurre le recidive di vaginosi batterica. Lo dimostra uno studio dell’Università di Trieste.

Candidosi vulvovaginale ricorrente: dimostrata efficacia probiotica

In donne con candidosi vulvovaginale ricorrente il supplemento orale di Respecta® diminuisce le recidive. Lo dimostra uno studio italiano.

Colonizzazione vaginale di probiotici assunti per via orale

La somministrazione orale di Respecta® sembrerebbe modulare il microbioma vaginale in donne sane al pari di un’applicazione locale.

IBS e microbiota: cosa dice la letteratura scientifica – Parte II

Qual è il legame tra sindrome dell'intestino irritabile e microbiota? Registrati e scarica gratis il nostro instant book sull'argomento.

IBS e microbiota: cosa dice la letteratura scientifica – Parte I

Qual è il legame tra sindrome dell'intestino irritabile e microbiota? Registrati e scarica gratis il nostro instant book sull'argomento.

Diverticolite acuta non complicata: mix di probiotici riduce dolore e infiammazione

In caso di diverticolite acuta, l’utilizzo di un mix di probiotici (Bifidobacterium lactis LA 304, Lactobacillus salivarius LA 302, Lactobacillus acidophilus LA 201) in aggiunta alla terapia antibiotica sembra migliorare dolore e processo infiammatorio e numero di giorni di ospedalizzazione. Lo dimostra uno studio del Policlinico A. Gemelli di Roma pubblicato recentemente.

Disbiosi intestinale: quando a causarla sono i farmaci

La disbiosi intestinale può avere molte cause, comprese numerose terapie farmacologiche. Oltre a quella ben nota da antibiotici, alterazioni del microbiota intestinale si riscontrano tra gli utilizzatori di inibitori di pompa protonica (PPI), metformina e statine. L'impiego di probiotici può contribuire a proteggere e ripristinare l'equilibrio intestinale.

Articoli più recenti

Additivi alimentari: ecco quali alterano il microbiota e aumentano il rischio di colon irritabile

L'esposizione ad additivi alimentari potrebbe rappresentare un potenziale driver dell'IBS, per le alterazioni del microbiota intestinale.

UE: anche in Danimarca è possibile usare la parola “probiotico” sulle etichette

Il governo danese ha deciso di seguire la strada di tanti Paesi UE, tra cui Italia e Spagna, consentendo l'uso della parola "probiotico" sulle etichette degli integratori alimentari.

Polmoniti: nuovo studio indaga il ruolo protettivo del microbiota delle vie aeree

La comprensione della distribuzione e della composizione del microbiota delle vie respiratorie potrebbe aiutare a proteggere dalla polmonite.

Patologie cardiovascolari: scoperte endotossine batteriche intestinali che aumentano il rischio di infarto

Nuove strategie terapeutiche basate sull'inibizione di TLR4 potrebbero contrastare la formazione di coaguli coronarici.

Microbiota intestinale e sclerosi multipla: un webinar sullo stato dell’arte della ricerca

Si terrà sabato 6 marzo il corso aggiornamento medico scientifico rivolto agli operatori sanitari.
X