Al via il primo evento del corso di aggiornamento medico scientifico internazionale promosso dalla European Society of Neurogastroenterology and Motility (ESNM) con il contributo incondizionato di Bromatech.

Si terrà martedì 20 aprile dalle ore 20.30 alle 22.30 in diretta streaming.

Il corso è riservato agli operatori sanitari e per iscriversi occorre registrarsi e accedere all’area riservata a questo link.

“Il microbiota e la connessione intestino cervello: una nuova frontiera in neurogastroenterologia” è questo il titolo del corso scelto dagli organizzatori e che si articolerà in quattro momenti distinti. Clicca qui per scaricare il programma completo.

Nella prima “puntata”, moderata dalla Prof.ssa Paola Rossi, dell’Università di Pavia, interverrà Timothy Dinan, ricercatore della University College Cork, in Irlanda con la relazione dal titolo “I progressi nel campo della Scienza del microbioma umano: La connessione intestino cervello”.

Seguirà l’intervento del professor Giovanni Barbara, docente di Gastroenterologia Università degli Studi di Bologna, che parlerà di disturbi funzionali gastrointestinali (FGID) e disturbi dell’interazione intestino-cervello (DGBI).

La lingua ufficiale del corso è l’inglese, ma sarà fornita una traduzione simultanea in italiano.

Perché un ciclo di eventi sull’asse intestino cervello? La capacità del microbiota intestinale di comunicare con il cervello sta emergendo come nuovo paradigma entusiasmante nella relazione tra salute e malattia.

Il tratto gastrointestinale e il sistema nervoso sono in costante comunicazione tra loro in una relazione bidirezionale influenzata dal sistema immunitario, dall’asse ipotalamo-ipofisi-surrene e dal microbiota intestinale.

Comprendere i meccanismi molecolari e biochimici che alterano la complessa rete di comunicazione è fondamentale per approfondire la conoscenza della patofisiologia dei disturbi funzionali gastrointestinali.