La psoriasi è una condizione molto complessa sostenuta probabilmente da molteplici trigger immunologici che fanno di essa una patologia autoimmunitaria.

Alcuni di questi trigger sono microbici e vengono scatenati da alcune infezioni. Altri sono attivati da alimenti, infatti molte esclusioni, integrazioni o alcuni tipi di dieta particolare, restituiscono reali benefici nella psoriasi. In più, collegate alla psoriasi, vi sono alcune comorbidità come la sindrome metabolica, l’iperlipidemia e l’obesità.

Cosa ci suggerisce lo studio del microbiota? Che forse il meccanismo patogenetico è uno solo: lo stesso che collega l’alimentazione con l’infiammazione intestinale e l’eubiosi o la disbiosi.

E infatti alcuni tipi di disbiosi, per esempio il rapporto FirmicutesBacteroidetes alterato, sono comuni della psoriasi e correlano positivamente con la gravità della patologia cutanea

Riuscire ad agire sulla componente microbica è quindi di fondamentale importanza.

Parliamo di questi temi con Marco Pignatti, dermatologo del Poliambulatorio Villa Richeldi di Carpi e autore dell’instant book:

Dermatite atopica e microbioma, 10 domande sullo stato dell’arte della ricerca

REGISTRATI E SCARICA GRATUITAMENTE