venerdì, Dicembre 6, 2019
Home Cardiologia

Cardiologia

Microbioma e patologie cardiovascolari: al via lo studio Octopus

Marco Busnelli (Università di Milano) ci racconta gli studi in corso per individuare e validare nuovi biomarker di patologie cardiovascolari.

Trapianto di cuore: la reazione di rigetto potrebbe dipendere dal microbiota...

Sono molti i fattori che influenzano l'esito del trapianto d’organo. Uno studio inserisce nella lista il microbiota intestinale. Ecco perché.

Microbiota intestinale possibile target per terapie antitrombotiche

Somministrare iodometicolina o fluorometilcolina riduce la TMAO e il rischio di trombosi, ma senza gli effetti associati ai farmaci antiaggreganti.

Sindrome metabolica: nuove evidenze sul ruolo del microbiota intestinale

• TLR4 e sindrome metabolica • I risultati dello studio • Il ruolo del microbiota • TLR4 e metaboliti infiammatori • Conclusioni Particolari tipi di recettori dell’epitelio intestinale, detti...

L’ipertensione arteriosa potrebbe nascere nell’intestino

Il microbioma intestinale potrebbe partecipare allo sviluppo di ipertensione arteriosa avendo un ruolo nel metabolismo degli adrenocorticosteroidi endogeni, gli ormoni sintetizzati a livello della...

Colesterolo: perché è possibile agire sul microbiota intestinale

Guarda l'intervista a Edoardo Felisi su colesterolo e microbiota intestinale

Colesterolemia: studio italiano su probiotico e monacolina K

Guarda l'intervista a Paolo Magni su colesterolemia: studio italiano su probiotico e monacolina K

Patologie cardiovascolari, da nutraceutici risparmi per SSN

Guarda l'intervista a Giorgio Lorenzo Colombo su patologie cardiovascolari, nutraceutici e SSN.

Probiotici e monacolina K nel controllo dell’ipercolesterolemia moderata

Uno studio clinico presentato a diversi congressi, tra cui l’European Atherosclerosis Society Congress, ha dimostrato che l’associazione di Bifidobacterium longum BB536, un ceppo batterico...

Aterosclerosi: batteri intestinali potrebbero avere un ruolo importante

Aterosclerosi e microbioma intestinale sembrerebbero essere in qualche modo collegati. Lo si capisce dall’alterata composizione del microbioma stesso, soprattutto in termini quantitativi, nei campioni...