Batteri ingegnerizzati: le nuove frontiere dei probiotici

6 Settembre 2017

Condividi:

In un prossimo futuro riusciremo a sviluppare probiotici capaci di produrre molecole e proteine attive, in grado di intervenire sul metabolismo a vari livelli. Alcuni studi in tal senso sono già stati pubblicati. Ce li racconta Antonio Di Sabatino, gastroenterologo dell’Università di Pavia.

Per ricevere gli aggiornamenti e la newsletter di Microbioma.it registrati a questo link.

Articoli consigliati

Start typing and press Enter to search