Esame del microbiota: perché è importante anche per i ginecologi

Anche in ginecologia, negli ultimi anni, si è compresa l’importanza dell’intestino nella gestione, nel trattamento e nella diagnosi delle diverse patologie.

L’intestino, infatti, si trova costantemente in uno stato di bassa infiammazione (low-grade chronic inflammation), con possibili passaggi di batteri patogeni dall’intestino alla vescica e alla vagina in grado di generare una disbiosi del microbiota vaginale.

Quindi anche per i ginecologi e non solo per i gastroenterologi sarà sempre più importante tipizzare e sequenziare il DNA batterico e fungino dell’intestino delle pazienti attraverso specifici esami metagenomici.

Ce ne parla il ginecologo Franco Vicariotto (Humanitas San Pio X, Milano).

Per approfondire l’argomento, iscriviti a Microbioma.it e guarda il video corso sul test del microbiota intestinale.

Video realizzato in collaborazione con Wellmicro®

CONDIVIDI →
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Potrebbe interessarti