Probiotici negli alimenti: ecco perché sono importanti

29 marzo 2018

Condividi:

Perché vogliamo introdurre nel nostro corpo i probiotici, cioè batteri vivi che devono raggiungere in un numero sufficientemente elevato il nostro intestino e lì riprodursi?
Il motivo è che nell’alimentazione di oggi il numero dei batteri naturalmente presenti nei cibi è basso a causa dell’utilizzo delle varie tecniche di conservazione. Prima, invece, con gli alimenti si introducevano batteri benefici che ostacolavano anche la proliferazione dei patogeni.
Inoltre bisogna considerare che questi batteri comunicano con il nostro sistema immunitario e con il cervello.
L’intestino è il più grande organo immunitario che abbiamo: qui sono presenti più cellule immunitarie che in tutto il resto del corpo. E non vanno dimenticate le recenti ricerche che riguardano l’asse intestino-cervello.
È Lorenzo Morelli, Direttore DiSTAS dell’Università Cattolica del Sacro Cuore Piacenza – Cremona, a rispondere a questa importante domanda.

Ricevi gli ultimi aggiornamenti su microbiota e probiotici

Articoli consigliati

Start typing and press Enter to search