Skip to content

Al via il congresso PROBIOTICS, PREBIOTICS & NEW FOODS

CONDIVIDI →
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Al via il congresso PROBIOTICS, PREBIOTICS & NEW FOODS

CONDIVIDI →
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Sta per aprire i battenti a Roma il congresso PROBIOTICS, PREBIOTICS NEW FOODS, NUTRACEUTICALS AND BOTANICALS for NUTRITION & HUMAN and MICROBIOTA HEALTH che si terrà all’Università Urbaniana tra il 12 e il 14 settembre.

Un ricco ed estremamente interessante programma scientifico impegnerà i relatori e i partecipanti per una tre giorni che negli anni non ha mai disatteso le aspettative.

Il programma si può scaricare qui.

Un congresso ricco di novità

Dalla ricerca di base su probiotici, prebiotici e postbiotici, alle ultime novità in termini di clinica. Grande spazio sarà dedicato ai cosiddetti next generation probiotics, agli studi in ambito nutrizionale e gli impatti della dieta sul microbiota intestinale.

È prevista anche una sessione dedicata al mondo veterinario, un ambito che negli ultimi anni ha visto diventare il microbiota intestinale dei pet e degli animali da reddito un possibile target terapeutico per la prevenzione e la terapia di numerose patologie. Un filone di studi che, secondo la definizione corrente di One Health, sta mostrando come la salute del mondo animale si ripercuote necessariamente anche su quella umana. E la pandemia Covid19, nella sua tragicità, ne è un esempio lampante.

Oltre alle numerose sessioni in ambito gastroenterologico, con relatori di profilo internazionale, ci saranno relazioni e sessioni dedicate alla pediatria, alla dermatologia, all’oncologia, all’immunologia e alla ginecologia.

20 anni di ricerca sul microbiota

«È sorprendente che questo Congresso compia oggi 20 anni» commenta Lucio Capurso, fondatore e organizzatore dell’evento. «È infatti dal 2001 che ci troviamo ogni due anni nella splendida Università Urbaniana per discutere di “Probiotics Prebiotics & New Foods”. In questi anni l’interesse si è allargato ai nutraceutici e, in particolare, ai botanicals, grazie alla accezione del concetto di holobiont che lega indissolubilmente i nutrienti, in specie i vegetali, al microbiota intestinale edalle sue funzioni in favore della salute dell’uomo e dell’animale: non a caso in questa edizione avremo una interessante sessione dedicata alla veterinaria».

Potrebbe interessarti