Vedanta Biosciences, 16,6 milioni di dollari da fondi di investimento per studi clinici su probiotici

Grazie a questa ultima iniezione, il capitale totale delle serie C e C-2 raggiunge quota 62,1 milioni di dollari.

Vedanta Biosciences, azienda biofarmaceutica statunitense impegnata nella ricerca di terapie per le malattie immuno-mediate basate su consorzi di batteri umani derivati ​​dal microbioma, ha annunciato oggi un ulteriore round di finanziamento serie C-2 da 16,6 milioni di dollari, portando il capitale totale raccolto nelle sue serie C e C-2 a quota 62,1 milioni di dollari.

Gli investitori sono: QUAD Investment Management, SV Investment Corp., Shinhan Investment-Private Equity, Shinhan Capital-Yeollim Partners, Partners Investment Co., Ltd, FC Capital e SymBiosis LLC, che si uniscono agli investitori precedentemente annunciati della Serie C, tra cui Bill & Melinda Gates Foundation, Bristol-Myers Squibb, Rock Springs Capital, JSR Corporation, Shumway Capital, Invesco Asset Management, Health for Life (Seventure Partners) e il fondatore PureTech Health.

Il finanziamento è finalizzato all’espansione della già ampia pipeline clinica di Vedanta, incluso lo studio di fase 1b/2 recentemente lanciato su VE416 nelle allergie alimentari, uno studio di fase 1b/2 pianificato su VE800 e nivolumab nei tumori avanzati o metastatici, e lo studio di fase 2 in corso su VE303 nell’infezione ricorrente da Clostridioides difficile (rCDI).

«Accogliamo con favore il sostegno di nuovi e già consolidati investitori per le attività in espansione di Vedanta e il portafoglio in scadenza di prodotti basati su consorzi batterici» ha commentato Bernat Olle, Ph.D., cofondatore e amministratore delegato di Vedanta Biosciences.

PUÒ INTERESSARTI

X