I probiotici sono senza dubbio utili, ma non possono essere la panacea contro tutti i mali. Il paziente deve integrarli in un discorso più generale che comprenda dieta e stile di vita. Su un intestino completamente infiammato, infatti, non c’è probiotico che possa attecchire e funzionare.

Come ci spiega Marco Pignatti, dermatologo del Poliambulatorio Villa Richeldi di Carpi: «La soluzione non è il probiotico, ma capire che il microbiota è un componente fondamentale del nostro intestino, della nostra pelle e del nostro metabolismo. Dobbiamo imparare a rispettarlo, trattarlo bene, non danneggiarlo e alimentarlo nel modo giusto, in modo che possa funzionare correttamente.»

Marco Pignatti è autore dell’instant book:

Dermatite atopica e microbioma, 10 domande sullo stato dell’arte della ricerca

REGISTRATI E SCARICA GRATUITAMENTE