Giellepi e Biofarma Group: una partnership per competere a livello europeo

Il gruppo rafforza il proprio ruolo come punto di riferimento internazionale nel settore della nutraceutica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Biofarma Group ha annunciato l’acquisizione della divisione Prodotti Finiti di Giellepi attraverso un’operazione di cessione di ramo d’azienda.

Le due aziende uniranno quindi le relative competenze nel settore dei medical devices e degli integratori “science based” per supportare ancora di più la crescita dei propri clienti.

Giellepi Spa, realtà di respiro internazionale fondata oltre 20 anni fa, è specializzata sia nella distribuzione di materie prime innovative per prodotti nutraceutici sia nello sviluppo di integratori alimentari e dispositivi medici dati in licenza ad importanti multinazionali: è in relazione a quest’ultimo settore di attività che si concretizza l’acquisizione da parte di Biofarma Group del ramo d’azienda di Giellepi. 

Giellepi, mantenendo l’attuale compagine Societaria e organizzazione manageriale, continuerà a operare nell’ambito del mercato delle materie prime strutturando in modo più efficace ed efficiente la distribuzione dei suoi ingredienti a marchio e continuando ad investire nell’innovazione e in studi clinici di proprietà.

La Divisione di Giellepi acquisita da Biofarma Group è stata “ribattezzata” International Health Science, e consentirà all’intero Gruppo di consolidare la propria presenza sul mercato internazionale con prodotti “ready to market” completi di studi clinici.

Obiettivo di Biofarma Group è quindi promuovere la relazione tra mondo scientifico, ricerca e mondo industriale per offrire ai propri clienti prodotti e servizi sempre più innovativi e validati da sperimentazione scientifica.

Ma non solo. Biofarma Group rafforzerà ulteriormente la propria struttura R&D, regolatoria e commerciale con nuove competenze specifiche relativamente a medical devices per i mercati europei ed asiatici.

International Health Science

Il fondatore di Giellepi, Carlo Terruzzi, continuerà a ricoprire un ruolo importante nello sviluppo di International Health Science, mantenendo la carica di amministratore della società dando continuità ad un modello di business dimostratosi negli anni vincente.

Maurizio Castorina, attuale CEO del Gruppo Biofarma, insieme agli altri manager del Gruppo, siederà nel consiglio di amministrazione di International Health Science e guiderà le attività della divisione in coordinamento con la direzione strategica di tutto il Gruppo.

Carlo Terruzzi, CEO di Gellepi, ha così commentato: «Giellepi ha raggiunto risultati eccezionali dal punto di vista organizzativo ed economico, ma è giunto il momento di rendere indipendenti le due attività dell’azienda in modo che si possano raggiungere risultati ancora più straordinari per entrambe le business unit. Da una parte Giellepi, totalmente focalizzata sulle materie prime destinate all’industria degli integratori alimentari, avrà più risorse da investire nella propria attività promuovendo un processo di crescita anche per linee esterne. Biofarma Group rappresenta il partner ideale per la divisione IHS in una nuova fase di crescita, in un contesto globale sempre più competitivo. L’unione di due importanti realtà, con storie diverse, ma animati dai medesimi valori, permetterà di investire sul futuro di IHS contribuendo alla crescita di un Gruppo, nel settore dei prodotti Health-Care».

Maurizio Castorina, CEO di Biofarma Group, ha aggiunto: «Giellepi Prodotti Finiti è una realtà storica di riferimento, riconosciuta a livello internazionale, nel mondo dei prodotti nutraceutici su licenza, in particolare dispositivi medici e integratori alimentari. L’acquisizione di International Health Science permetterà al Gruppo Biofarma di rafforzare il proprio team R&D e regolatorio per raggiungere l’obiettivo dichiarato di leadership tecnologica e d’innovazione a livello europeo».

Germano Scarpa, Presidente di Biofarma Group, ha sottolineato: «Questa acquisizione rappresenta un passo importante nel progetto di sviluppo del Gruppo poiché conferma l’importanza di porre la capacità di innovare al centro del nostro business, soprattutto in relazione ai mutamenti del comparto health care che vedremo nei prossimi anni, dove saranno richieste competenze, tecnologie e studi sempre più complessi».    

Registrati e ricevi gli aggiornamenti sul mercato del microbiota