Unilever investe su Microba Life Sciences per trovare soluzioni contro l’insonnia modificando il microbiota

La multinazionale Unilever ha annunciato una partnership con la biotech Microba Life Sciences alla ricerca di nuove soluzioni contro i problemi del sonno basate sulla modulazione del microbiota intestinale.

La multinazionale Unilever ha annunciato una partnership con la biotech Microba Life Sciences alla ricerca di nuove soluzioni contro i problemi del sonno basate sulla modulazione del microbiota intestinale.

Un problema, quello dell’insonnia, di dimensioni enormi. Di certo aggravato dalla situazione pandemica che stiamo vivendo: stando ai dati dei Center for Disease Control and Prevention (CDC) di Atlanta, l’insonnia è diventata un problema di salute pubblica, con più di un terzo degli adulti americani che non dormono regolarmente.

Il progetto di ricerca prevede di analizzare tutte le possibili associazioni tra il microbioma intestinale e il sonno. Al momento sappiamo, da studi pubblicati, che i batteri presenti nell’intestino sono in qualche modo coinvolti nella qualità del sonno, nella regolazione dei ritmi circadiani e nella produzione di sostanze naturali che aiutano a promuovere il sonno.

Sul piano globale, la strategia “Future Food” di Unilever, punta a raddoppiare il numero di prodotti che forniscono un’alimentazione “positiva” entro il 2025.

Lo scopo del progetto è utilizzare il database di Microba che incrocia i dati su dieta, stile di vita e abitudini del sonno per scoprire associazioni che potrebbero aiutare a risolvere i problemi di insonnia.

Microba in questi anni si è impegnata nella costruzione del più grande set di dati raccolti e analizzati in modo coerente al mondo di dati metagenomici del microbioma intestinale, che fornisce una visione senza precedenti del ruolo del microbioma nella salute umana.

Kylie Ellis, responsabile della ricerca di Microba, ha affermato che il progetto punta a sviluppare la ricerca sui legami tra il microbioma intestinale e la fisiologia umana per la promozione del sonno e altre funzioni dell’asse intestino-cervello. «Non vediamo l’ora di lavorare con Unilever per capire di più sul modo in cui la dieta, lo stile di vita e i batteri intestinali influenzano le abitudini del sonno e la qualità del riposo» ha affermato.

PUÒ INTERESSARTI

X