• Problemi muscolari
• Trapianti benefici

Stato dell’arte
Gli squilibri nella composizione del microbiota intestinale sono stati associati a una serie di condizioni, dall’obesità alle malattie infiammatorie. Ma pochi studi hanno esaminato come i batteri intestinali regolano la muscolatura scheletrica.

Cosa aggiunge questo studio
I ricercatori hanno scoperto che i topi che non hanno microbi intestinali mostrano muscoli scheletrici atrofizzati ed esprimono meno molecole che supportano la crescita muscolare rispetto ai topi con un normale microbiota intestinale. Il trasferimento di microbi intestinali da roditori con un normale microbiota nell’intestino di topi privi di germi comporta un aumento della massa e della funzione muscolare.

Conclusioni
I risultati suggeriscono che i batteri intestinali potrebbero mantenere la giusta quantità di massa muscolare scheletrica e la sua funzione nei topi.

I batteri che vivono nell’intestino possono influenzare lo sviluppo e la funzione della massa muscolare. Lo studio, condotto su topi e pubblicato su Science Translational Medicine, sostiene l’idea che i microbi intestinali svolgano un ruolo chiave nel mantenimento della salute.

Gli squilibri nella composizione del microbiota intestinale sono stati associati a una serie di condizioni, dall’obesità alle malattie infiammatorie. Ma pochi studi hanno esaminato come i batteri intestinali regolano il muscolo scheletrico, cioè l’insieme di muscoli che sono collegati alle ossa e controllano il movimento degli arti.

Per valutare l’impatto dei batteri intestinali sulla massa muscolare scheletrica, Shawon Lahiri del Karolinska Institutet di Stoccolma, in Svezia, e i suoi colleghi hanno confrontato il microbiota intestinale di topi selvatici con quello di topi privi di germi cioè roditori nati e cresciuti in assenza di microbi.

Problemi muscolari

Mentre i muscoli dei topi con un normale microbiota intestinale si sviluppavano normalmente, quelli dei topi senza germi tendevano ad atrofizzarsi. I topi senza germi hanno anche mostrato una ridotta espressione dei geni associati alla crescita del muscolo scheletrico.

I topi privi di un microbiota intestinale presentavano livelli superiori alla media di diversi aminoacidi, tra cui glicina e alanina, che indicano problemi al fegato. Nel loro sangue, questi animali avevano livelli più bassi di colina, il precursore dell’acetilcolina, che è una molecola che funge da segnale chiave tra nervi e muscoli. Inoltre, i topi hanno mostrato una ridotta espressione di geni i cui prodotti sono importanti per l’assemblaggio e la funzione delle giunzioni neuromuscolari: sinapsi chimiche formate dal contatto tra un motoneurone e una fibra muscolare.

Trapianti benefici

Il trasferimento di microbi intestinali da roditori con un normale microbiota nell’intestino di topi privi di germi ha comportato un aumento della massa muscolare e della loro funzionalità. Quando i ricercatori hanno trattato i topi privi di germi con metaboliti microbici chiamati acidi grassi a catena corta, i deficit muscolari scheletrici sono stati parzialmente invertiti.

Sebbene siano necessari ulteriori studi per identificare specifici metaboliti batterici che possono influenzare la crescita e la funzione dei muscoli scheletrici, i risultati suggeriscono che i batteri intestinali aiutano a sviluppare e mantenere i muscoli nei topi.

Traduzione dall’inglese a cura della redazione