Horizon 2020: Micreos ottiene € 2,5 milioni per la ricerca sul microbioma cutaneo

La biotech olandese Micreos ha ottenuto la somma più alta possibile dalla UE e punta a sviluppare diversi prodotti dermatologici.

Grazie alle le sue ricerche sul microbioma, la biotech olandese Micreos ha ottenuto la somma più alta possibile, 2,5 milioni di euro, dalla UE nell’ambito del programma di innovazione per le PMI Horizon 2020.

Con questo finanziamento Micreos può mettere il piede sull’acceleratore e puntare a rendere i suoi prodotti – commercializzati con il marchio Gladskin – per come acne, eczema e rosacea disponibili prima del previsto.

Horizon 2020 è un’iniziativa dell’UE volta a stimolare la ricerca e l’innovazione, a sostegno di idee imprenditoriali che hanno un’alta probabilità di successo per migliorare il benessere sociale e la competitività globale dell’UE e dei suoi cittadini.

Delle quasi 2000 proposte presentate, a oggi soltanto il 4% circa è stato assegnato. Secondo la giuria che rappresenta la Commissione europea «Gladskin può cambiare radicalmente il mercato dermatologico globale. Inoltre, la società possiede la necessaria motivazione e competenza».

Il fatto che Micreos possa già lanciare un prodotto pronto è stato un altro criterio importante che ha convinto la giuria UE.

Alternativa agli antibiotici

Secondo l’OMS, la resistenza agli antibiotici è una delle maggiori minacce per la salute dell’umanità, con una stima di 10 milioni di morti in più all’anno entro il 2050, a meno che non vengano sviluppate alternative agli antibiotici.

Una di queste alternative, Staphefekt ™ SA.100, è stata sviluppata da Micreos. Debella selettivamente lo Staphylococcus aureus – compreso il ceppo resistente MRSA – ma contrariamente agli antibiotici lascia intatti i batteri “buoni”, contribuendo così a riequilibrare il microbioma cutaneo. Questo lo rende adatto per l’uso quotidiano per le persone che soffrono di condizioni infiammatorie della pelle, molte delle quali sono causate o aggravate da S. aureus.

Staphylococcus aureus MRSA

Ha dichiarato Mark Offerhaus, CEO di Micreos: «Gladskin punta a cambiare la vita di migliaia di persone, ci impegniamo a raggiungere milioni di individui che ne trarranno vantaggio e a sviluppare la tecnologia al massimo delle sue potenzialità».

La società sta inoltre sviluppando una gamma di prodotti farmaceutici, tra cui un prodotto contro l’MRSA nelle infezioni delle ferite e un prodotto contro una particolare forma di tumore della pelle associato a un’eccessiva colonizzazione da parte di specifici batteri.

Micreos prevede di utilizzare i fondi per aumentare la capacità produttiva della sua endolsina in SA.100, per condurre ulteriori studi in doppio cieco controllati con placebo e aumentare la disponibilità dei prodotti Gladskin in tutta Europa.

 

PUÒ INTERESSARTI