Microbioma Business Review di novembre: fusioni, acquisizioni, licensing e investimenti

Ogni mese Microbioma.it riporta le notizie degli investimenti più importanti in corso. Sebbene novembre sia stato un mese “tranquillo”, l'attività è stata comunque significativa.

Il gigante mondiale dell’alimentazione e della nutrizione Kerry ha siglato un accordo per l’acquisizione della biotech canadese Bio-K + International, aprendo la possibilità di un lancio globale del marchio Bio-K + a livello globale. Avendo anche acquisito il terreno e le strutture presso il sito Bio-K + a Laval, Kerry continuerà a produrre i probiotici Bio-K + nello stabilimento, garantendo così tutti i posti di lavoro attuali con l’obiettivo di creare nuovi posti di lavoro di pari passo con l’aumento delle vendite. L’acquisizione espande ulteriormente la posizione di Kerry come leader nel settore del microbioma e della nutrizione grazie all’acquisizione del marchio di salute immunitaria Wellmune nel 2015 e all’acquisizione avvenuta nel 2017 di Ganeden e del suo ceppo probiotico BC30.

La società israeliana Galmed Pharmaceuticals collaborerà con MyBiotics, società di piattaforma preclinica, per identificare e sviluppare il significato del microbioma su misura del candidato principale di Galmed, Aramchol. Nell’ambito della collaborazione, MyBiotics utilizzerà la tecnologia proprietaria SuperDonor lungo le piattaforme di IA e di screening per identificare e ottimizzare la flora intestinale dei pazienti con NASH e migliorare l’efficacia clinica e il tasso di risposta di Aramchol.

ADM Ventures, un ramo di capitale di rischio aziendale di ADM, player globale di biotecnologie e microbiomi, ha annunciato l’investimento nel Fondo II di Seventure Health For Life Capital (HFLC). Seventure, con sede a Parigi, e il suo HFLC sono i principali fondi di venture capital dedicati alla salute, alla nutrizione, al microbiota e alla salute digitale. Darren Streiler, amministratore delegato di ADM Ventures, ha affermato che ADM crede che Seventure possa aiutare a soddisfare la domanda a lungo termine che vede come il risultato della convergenza di alimenti e prodotti farmaceutici e consumatori che cercano più bioattivi e nutrizione per soluzioni per il benessere.

Il fondo di 250 milioni di euro di un’altra società Seventure è Cargill. Il gigante mondiale dell’alimentazione e della nutrizione si è anche impegnato in un “investimento significativo” nell’HFLC Fund II di Seventure. Cargill ha affermato di sperare che l’investimento possa accelerare l’innovazione del prodotto e ottenere informazioni sulle ultime tecnologie e tendenze nel settore della salute digestiva e immunitaria. La rete di investitori strategici di Seventure nel fondo comprende anche Danone, Novartis e Lesaffre.

L’azienda Bio-Me impegnata nello studio di profili microbici collaborerà con Siolta Therapeutics, con sede in California, per sviluppare test per allergie pediatriche e per l’asma basati sul microbioma. In base all’accordo, Siolta fornirà sia campioni sia il proprio know how sui criteri chiave affinché Bio-Me possa sviluppare un test diagnostico rapido, dettagliato e completo per i bambini a rischio di sviluppare allergie e asma.

La francese YSOPIA Bioscience ha annunciato di aver finanziato Bpifrance e il Fondo europeo di sviluppo regionale attraverso la regione della Nouvelle-Aquitaine per un totale di 1,55 milioni di euro. Il nuovo finanziamento li aiuterà a portare avanti la pipeline bioterapeutica di YSOPIA specializzata in probiotici single strain.

PUÒ INTERESSARTI

X