Microbioma Business Review di ottobre: fusioni, acquisizioni, licensing e investimenti

È stato un altro mese impegnativo nel microbiome space con molteplici accordi per probiotici, prebiotici, e biotech correlate.

È stato un altro mese impegnativo nel microbiome spacecon molteplici accordi per probiotici, prebiotici, e biotech correlate. Ecco le notizie e gli investimenti più importanti che hanno avuto luogo a settembre.

Gli specialisti australiani di bioinformatica e sequenziamento metagenomico Microba collaboreranno con la biotech Holobiome di Boston per sviluppare nuove terapie per la depressione. Il finanziamento del programma del governo del Queensland verrà utilizzato per esaminare l’impatto di specifici batteri intestinali in modelli animali di depressionee per analizzare campioni clinici. La collaborazione sosterrà lo sviluppo dei prodotti esistenti per il microbioma di Holobiome, oltre a fornire una migliore comprensione meccanicistica del legame tra il microbioma intestinale e disturbi del cervello, come la depressione.

Federation Bio, una azienda che si occupa di malattie in cui il microbioma umano può svolgere un ruolo, ha chiuso un round di finanziamento di serie A da $ 50 milioni (USD) e ha annunciato l’ampliamento del team di leadership. L’approccio dell’azienda include la combinazione di un numero senza precedenti di ceppi in consorzi altamente diversificati – che in alcuni casi sono ottimizzati con batteri geneticamente modificati – per colpire il sistema immunitario. Horizons Ventures ha guidato il finanziamento di serie A, cui si sono aggiunti gli investitori esistenti Venrock e Altitude, e altri nuovi investitori in Seventure’s Health for Life Capitalfondo. Federation Bio utilizzerà i fondi per costruire processi di sviluppo interni che consentano la produzione della Fase 1/2 e far avanzare il suo programma principale di ricerca clinica.

AIDP Inc, con sede in California, ha acquisito la tecnologia di base e la relativa proprietà intellettuale del player francese Olygose, meglio conosciuto per i suoi marchi di prebiotici a base vegetale Olygose, AlphaGOS e CravingZ’Gone. Nell’ambito dell’acquisizione, AIDP si è anche assicurata una nuova tecnologia per l’estrazione di proteine ​​e prebiotici dai piselli. Oltre ai suoi prebiotici basati su GOS, la tecnologia consente ad AIDP di offrire nuove soluzioni di proteine  solubili.

L’azienda israeliana MyBiotics Pharma ha ricevuto 2 milioni di euro (EUR) dall’Unione europea come parte del suo programma Horizon 2020. La sovvenzione sosterrà lo sviluppo di nuove tecnologie che consentano la somministrazione di probiotici personalizzati per prevenire le malattie intestinali e recuperare il microbiota danneggiato. MyBiotics sta sviluppando raccolte multi-ceppo di batteri umani, consentendo la generazione di probiotici efficaci, personalizzati e basati su batteri umani.  La società ha affermato che le tecnologie sono efficaci per singoli microbi, consorzi microbici complessi e prodotti per l’intero microbioma e sono integrate con una piattaforma di intelligenza artificiale computazionale che consente la progettazione di consorzi microbici unici e interi profili di microbioma.

Probi ha acquisito azioni della società leader nel settore della nutraceutica Vital Nutrient Holdings per un investimento di $6 milioni (USD). Oltre alla recente acquisizione di Hyperbiotics, marchio leader di integratori probiotici, Vital Holdings possiede già tre marchi con un fatturato complessivo del 2019 di circa $40 milioni (USD). Hyperbiotics è partner “storico” di Probi e come parte della partnership tra Probi e Hyperbiotics, hanno stipulato un nuovo accordo di fornitura a lungo termine. Probi sarà il secondo maggiore azionista di Vital Holdings, con poco meno del dieci percento delle azioni della società.

Solarea Bio, biotech che sviluppa soluzioni probiotiche, ha raccolto $11,2 milioni (USD) in un finanziamento di serie A guidato da S2G Ventures e Bold Capital Partners, insieme a investimenti da Viking Global e ulteriori investimenti dalla famiglia Gisev Office. Utilizzando approcci computazionali, Solarea genera combinazioni sinergiche di batteri, funghi e fibre prebiotiche con attività antinfiammatorie. L’azienda utilizzerà i proventi della sua raccolta fondi di serie A per promuovere SBD111 attraverso un trial clinico, nonché per continuare la ricerca e lo sviluppo della sua pipeline.

Le aziende britanniche 4D pharma e Longevity Acquisition Corporation hanno annunciato una proposta di fusione delle due società in un accordo del valore fino a $ 37,6 milioni (USD) a 4D. 4D pharma, che si concentra sulla produzione di prodotti bioterapici vivi (LBP), beneficerà dei 14,6 milioni di dollari di cassa detenuti da Longevity. Ciò estende l’attuale pista operativa di 4D pharma fino al terzo trimestre del 2021.

Il leader mondiale dell’alimentazione e della nutrizione ADM ha annunciato l’intenzione di costruire una nuova struttura a Valencia, in Spagna, che la aiuterà a soddisfare la crescente domanda di soluzioni probiotiche. La società ha affermato che le nuove strutture aumenteranno di cinque volte le capacità di produzione e produrranno una vasta gamma di probiotici e postbiotici innovativi.

L’Oréal ha stipulato un accordo di licenza con la biotecnologia olandese Micreos, una società specializzata nella biotecnologia batterica mirata. Al centro dell’accordo c’è  endolisina, una proteina impiegata nel campo cosmetico.

PUÒ INTERESSARTI

X